Centro Informazione Stampa Universitaria
00161 Roma • Viale Ippocrate 97 • Tel. 06 491474 • Fax 06 4450613 • info@cisu.it
Ulti Clocks content
Mercoledì, 29 Gennaio 2020

Cerca nel Catalogo Prodotti

Info: Il tuo browser non accetta i cookie. Se vuoi utilizzare il carrello e fare acquisti devi abilitare i cookie.
StampaE-mail
Letture di poetiLezione di Chimica Farmaceutica e Tossicologica I

Lewis Henry Morgan
Visualizza Ingrandimento


Lewis Henry Morgan

Prezzo: €18.00

Chiedi un'informazione riguardo questo prodotto

Enzo V. Alliegro (a cura di)

Lewis Henry Morgan

E la ricerca antropologica sui sistemi di parentela

 

2017 – p. 224 – € 18,00 – Formato 15 x 21 – ISBN 978887975648-8

Lewis Henry Morgan (Aurora, 21 novembre 1818 - Rochester, 17 dicembre 1881) è considerato uno dei maggiori esponenti dell’antropologia evoluzionista ottocentesca. Avvocato ed imprenditore di successo, Morgan riuscì giovanissimo a stringere relazioni ravvicinate con i nativi Seneca che lo “adottarono” con il nome di Taydawahguh (“colui che si tiene in mezzo”), da cui prese corpo una articolata attività di studio della Lega degli Irochesi estesa alla disamina dell’organizzazione sociale e del sistema di parentela. Ed è proprio per approfondire quest’ultimi aspetti, secondo un’antropologia indirizzata ad andare oltre un approccio naturalistico e interessata a cogliere delle culture e delle società strutture profonde e logiche latenti di funzionamento, che lo studioso intraprese alcune ricerche etnografiche in Kansas e Nebraska (1859-1862).

I Diari di campo relativi agli anni 1859-1860, pubblicati per la prima volta in Italia, offrono la possibilità di scorgere alcuni aspetti specifici di natura teorico-metodologica del pionieristico lavoro di ricerca condotto da Morgan, con una chiara intenzionalità conoscitiva di stampo antropologico. Essi, inoltre, consentono di osservare molto da vicino le precarie condizioni di vita dei “pellerossa” costretti a subire un processo di americanizzazione sospeso tra i poli drammatici dell’etnocidio e del genocidio, e di cui la vita nelle riserve, attentamente annotata dallo studioso, rappresenta una eloquente testimonianza.

Scritti in maniera chiara ed appassionata, ma sufficientemente distaccata, i Diari di Morgan restituiscono una scrittura privata fattasi patrimonio pubblico a servizio di una disciplina che mediante un opportuno approccio storiografico non smette di pensare criticamente ai suoi sviluppi futuri.





Recensioni Clienti:

Nessuna recensione disponibile per questo prodotto.
Autenticati per poter scrivere una recensione.


Ultimo Aggiornamento: Wednesday, 29 January 2020 16:56

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie policy.

Accetto i cookie su questo sito.

EU Cookie Directive Module Information